26.05.2022 L’ACCUSA

di Yvan Attal

con Ben Attal, Charlotte Gainsbourg, Suzanne Jouannet

Il film di Attal analizza il rapporto fra sessi (e sesso) nell’era del Mee Too.
Nel farlo, utilizza un rigore classico di messa in scena a riprodurre il metodo processuale, evitando slogan e indagando fatti e fragilità.
Un giovane è accusato di aver stuprato una giovane nel corso di una festa. È colpevole o innocente? Lei è una vittima o l’accusa nasce da un desiderio di vendetta dopo un rapporto consensuale come sostiene lui? Punto di partenza elementare per un esperimento di laboratorio influenzato naturalmente da fattori ambientali e umani.
Le vite dei due e dei loro cari sono sconvolte, ogni punto di vista è messo in discussione. Sono tanti gli interrogativi posti dal regista, preoccupato di non fornire risposte semplici e sbrigative.
Attal sceglie il figlio Ben, all’esordio come protagonista, la moglie Charlotte Gainsbourg nel ruolo di madre del suo figlio reale e nel ruolo della giovane vittima, Suzanne Jouannet, che sorprende per l’intensità e la maturità della sua interpretazione, come del resto tutto il cast.